CASTELLO DI MIRAMARE - MUSEO STORICO

termini d'uso

Informazioni - modalità di visita

Il biglietto d'ingresso al Museo consente di effettuare una visita nel rispetto di un percorso prestabilito che si snoda al pianoterra e al primo piano del Castello.
Sono messi a disposizione del pubblico i seguenti servizi:
  • Informazioni in italiano, inglese, francese e tedesco, su pannelli disposti in ogni sala del Castello
  • Audioguide in italiano, tedesco, inglese, francese, spagnolo, sloveno,
    noleggiabili alla biglietteria al costo di € 4,00 (individuali)
    Durata: 60 minuti ca.
  • Sala didattica informatica (pianoterra del Castello)
    clicca qui per vedere il dettaglio
    Il 23 febbraio 2005 è stata installata nel Castello una postazione didattica informatica a cura dei cinque Rotary club dell’area giuliana isontina, Trieste e Trieste Nord, Muggia, Monfalcone e Gorizia, in occasione dei cent’anni di vita della loro associazione, sorta negli Stati Uniti nel 1905. Il punto informatico è a disposizione dei visitatori che, tramite un percorso grafico guidato, possono approfondire la storia del Castello, la genealogia degli Asburgo, conoscere i dettagli dei quadri contenuti nelle varie stanze, le biografie degli artisti operanti a Miramare e le particolari specie arboree messe a dimora nel Parco. Gli archivi informatici, accessibili attraverso un’interfaccia grafica intuitiva, permettono all’utente di addentrarsi nelle varie tematiche, sfruttando i collegamenti ipertestuali e saltando direttamente tra argomenti diversi ma correlati.
  • Sala "Progetti per Miramare" (pianoterra del Castello)
  • clicca qui per vedere il dettaglio
    La Sala “Progetti per Miramare” è un momento didattico che si apre durante il percorso di visita al pianoterra: permette di ripercorrere la storia progettuale dell’intero complesso di Miramare. Qui sono esposti in copia i progetti di Carl Junker e di Giovanni Berlam per la costruzione dell’edificio, nonché i disegni di Franz e Julius Hofmann relativi alla realizzazione degli interni. Alcune riproduzioni di foto d’epoca tratte dall’Album Sebastianutti del 1873 testimoniano che l’arredo e la decorazione del Castello sono fedelmente rispettati nell’attuale allestimento museale.
  • Visite guidate a cura di guide turistiche regionali autorizzate per gruppi di min. 15 - max. 25 persone, costo per singolo partecipante aggiuntivo al prezzo del biglietto: € 5,00. Lingue disponibili: italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo, ungherese, croato, sloveno; necessaria la prenotazione
  • Itinerari didattici per scolaresche, tenuti in italiano da operatori specializzati, costo per singolo alunno: € 4,00. Necessaria la prenotazione
  • Visite tematiche gratuite in italiano, con pagamento del solo biglietto d'ingresso, proposte secondo una programmazione mensile nelle giornate di domenica e festivi.
    Per informazioni: tel. 040.224143; info@castello-miramare.it
    Queste visite sono a cura dello staff degli Assistenti Museali del Castello di Miramare.
    Gli Assistenti Museali propongono mensilmente al pubblico degli itinerari tematici, frutto di un loro accurato lavoro di studio e di ricerca documentaria. Questi percorsi approfondiscono una vasta gamma di argomenti relativi al Castello e al Parco di Miramare: Alla scoperta della residenza di Massimiliano d’Asburgo e Carlotta del Belgio / Massimiliano e il Messico / Sulle rotte di Massimiliano / Gli interessi artistici e musicali di Carlotta del Belgio / Carlotta e Sissi: due imperatrici a Miramare / Il Castello dopo Massimiliano / I dipinti della Sala Storica di Cesare Dell’Acqua / Miramare anni Trenta. Un castello moderno per il duca Amedeo di Savoia Aosta / Gli Asburgo a Miramare: la dinastia si racconta / I ritratti a Miramare / La politica matrimoniale degli Asburgo / “Ultra oceanum”. Esplorazioni scientifiche e scoperte geografiche al tempo degli Asburgo / La Fregata Novara e la circumnavigazione del globo 1857–1859 / Il tempo prezioso. La collezione di orologi del Castello di Miramare / Miramare Segreto / Il patrimonio botanico e artistico del Parco di Miramare.