CASTELLO DI MIRAMARE - MUSEO STORICO

termini d'uso

La Storia - Massimiliano d'Asburgo

1832 - 6 luglio
Ferdinando Massimiliano d’Asburgo – Lorena, arciduca d’Austria e principe imperiale, nasce nel Castello di Schönbrunn, presso Vienna, figlio secondogenito dell’arciduca Francesco Carlo e dell’arciduchessa Sofia, principessa di Wittelsbach. Due anni prima era nato il fratello Francesco Giuseppe.

1850 - 2 settembre
Massimiliano salpa da Trieste per un viaggio nel Mediterraneo orientale.

1850 - 26 ottobre
Entra nella Marina Austriaca.

1851
Durante una crociera visita Italia e Spagna.

1852
Raggiunge in un’altra crociera Sicilia, Baleari, Portogallo, Algeria e Albania.

1853
È nominato capitano di corvetta e comandante della nave Minerva.

1853 - 27 febbraio Decide di erigere una chiesa a Vienna (Votivkirche) come ex voto per il fallimento dell’attentato di Johann Libenyi contro Francesco Giuseppe.

1854 - 10 settembre
Diviene contrammiraglio e comandante della Marina Austriaca.

1857 - 28 febbraio
Riceve da Francesco Giuseppe la carica di governatore del regno del Lombardo Veneto.

1857 - 27 luglio
Sposa Carlotta del Belgio.

1859 - 20 aprile
Lascia la carica di governatore del Lombardo Veneto e si trasferisce a Trieste.

1859 - Novembre
Inizia un viaggio in Brasile. Acquista l’isola dalmata di Lacroma presso Ragusa con l’intenzione di restaurare l’abbazia ivi esistente.

1863 - 3 ottobre
Riceve nel Castello di Miramare una delegazione di notabili messicani, presieduta da Gutiérrez de Estrada, venuta ad offrirgli la corona del Messico su iniziativa di Napoleone III. Massimiliano sale al trono come Massimiliano I del Messico.

1864 - 9 aprile
Davanti a Francesco Giuseppe, Massimiliano rinuncia ai diritti ereditari alla casa d’Austria.

1864 - 14 aprile
Massimiliano parte, insieme a Carlotta, da Miramare per il Messico, dove arriverà il 28 maggio. Lo attende un paese sconvolto dalla guerra civile e in una situazione politica molto più difficile del previsto.

1867
Venuto meno l’appoggio delle truppe francesi, Massimiliano è catturato a Querétaro dai repubblicani di Benito Juàrez.

1867 - 19 giugno
Massimiliano viene fucilato per ordine di Juàrez.

1868 - 18 gennaio
La nave Novara approda a Trieste con la salma di Massimiliano, che verrà tumulata a Vienna nella cripta dei Cappuccini.